IL GIARDINO SEGRETO //0

Luogo e non-luogo, spazio fisico ed emotivo dei sogni e desideri, gioia e dolore, metafora di vita che esplora così anche il lato più oscuro dell’anima; angolo di riflessione e distorsione……..

Place and non-place; physical and emotional spaces of dreams and desires, joy and pain, metaphors of life that thus explore even the darkest regions of the soul; angle of reflection and distortion……..

Un essere tra uomo e cavallo in un ampio vestito bianco e semirigido  entra in scena, movimenti a tratti incerti e lenti, a tratti convulsi; uno svelarsi che è  come una meditazione, un progressivo aprirsi per raccontarsi. Una metamorfosi fisica. Una donna danza sussurrando il suo paesaggio interiore. Un finale ironico, mettera’ la danzatrice in contatto col pubblico..

 

Danza: Valeria Geremia

Musiche: Aphex Twin, Rachels